giovedì, luglio 05, 2007

Un'altra variazione sperimentale sul tema QUINOA, perchè c'ho già preso gusto...


Jack Johnson, "No other way" (2005)... che io amo in tutte le salse possibili, quella lenta alla mattina mi fa proprio sognare e mi rilassa tanto.

Visto che sono poco ispirata per dei dolci, anche se sarei molto ispirata a fiondarci le zanne... quindi forse però oggi ci metto mano, vi raccontò velocemente un'altra variante riuscita degli esperimenti con il non-cereale del momento, di cui vi avevo parlato pochi giorni fa qui ... dove, se non la conoscete, ci sono anche un paio di link per farvi un'idea.

QUINOA CON ZUCCHINE, FUNGHI, PAPRICA E ORIGANO...con una spolveratina finale di pecorino fresco

Per 2 persone:

1 1/2 bicchiere Quinoa Real equosolidale
sale q.b.
acqua q.b.
1 scalogno
1 cucchiaio di olio evo per il soffritto e 1 a crudo a cottura ultimata
2 zucchine piccole
alcuni funghi secchi (se avete i porcini tanto meglio!)
1/2 cucchiaino paprika piccante
(era un esperimento e avevo paura di rendere tutto troppo piccante, ma in realtà lo era pochissimo, quindi si può abbondare, se piace)
1 cucchiaino di origano (di quelli seri, profumati, nel mio caso quello di casa di una coinqui!)
Facoltativo: una spolverata di pecorino fresco

Sciacquare bene la quinoa sotto acqua corrente, aiutandosi con uno scolapasta a maglie piccolissime oppure un setaccio, per eliminare la saponina, una sostanza dal sapore amarognolo.

Nel frattempo fare appassire con un cucchiaio di olio evo lo scalogno tagliato grossolanamente, poi farvi rosolare un paio di minuti i funghi secchi, precedentemente ammorbiditi in acqua, tagliati a pezzetti. Aggiungere ora le zucchine lavate e tagliate a cubetti e mescolare per un paio di minuti. Aggiungere ora la quinoa sciacquata e fare tostare un minuto, continuando a girare.

Aggiungere ora dell'acqua bollente (le istruzioni dicono di utilizzare 150 ml di acqua per 70 gr di quinoa... io sono andata ad occhio, ma assorbe abbastanza acqua, insomma ancora pentolino d'acqua sul fuoco a fiamma bassa per ogni eventuale aggiunta!). Aggiungere la paprika, magari abbondando più di quanto ho fatto io, e lasciare cuocere per circa 12 minuti, o comunque finchè la quinoa non si è "aperta" e l'acqua asciugata (a me i risotti e i cereali in generale piacciono al dente e molto asciutti, non so a voi, regolatevi secondo i vostri gusti!). Aggiungere l'origano... io ce lo piazzerei ovunque, e mescolare qualche secondo. Impiattare, aggiungendo un cucchiaio di olio evo e, se vi piace, un po' di pecorino fresco, che lascia un sapore molto delicato e secondo me può piacere molto più di quello stagionato alle persone che, come me, non amano troppo i formaggi di per sè.. (...Grana escluso...per ragioni di longobardicità insita!)

E poi, dai, era anche una scusa bell-e-bbbbbuona per spiaccicarvi un'altra donnina-verdura!


LA DONNA CIPOLLA

Pallida e decisamente fuori taglia,
sprovvista totalmente del punto vita,
piange da anni
sul­le sue miserie.
Ed è per questa tendenza alle lacrime
che molti uomini non riescono a digerirla.
Il maschio predili­ge la donna cipolla di Tropea,
meridionale,
sana e sapori­ta.
La donna cipolla patisce il freddo
e si veste a strati.
Se non si ha molto tempo a disposizione,
meglio evitare di chiederle lo spogliarello.
È tenera,
ha qualche problema di alito,
è affezionata alle sue radici
e usa da sempre lo stesso profumo.
Un filino impegnativo, per la verità.

Tratto da : Luciana Littizzetto, "La Principessa sul pisello", Mondadori, Milano, 2002

8 commenti:

Dolcetto ha detto...

Buonissimo anche questo piatto, io adoro i funghi... la paprika però la evito perchè non amo molto il piccante.
E brava la nostra vanigliuzza!!!

Imma ha detto...

Belal la ricettina, pero' io non vedo la donna cipolla!!!! Mi ero affezionata alel donnine vegetali!!!!

Vaniglia ha detto...

Dolcetto, i funghi sono un must anche per me.. d'inverno me li magnerei tutti i giorni..se poi son porcini mmmmh (che non è questo il caso, però oggi a pranzo mi son pappata cous cous coi porcini e timo, quindi ho recuperato).. la paprika guarda vai tranquilla, che se son sopravvissuta tranquillissima io, anzi a posteriori avrei abbondato di più, che son il peggiore incubo delle coinqui peperoncinomani.. io giusto un pizzico lo sopporto, poi comincio a bermi litri e litri di acqua, anche se ovviamente non conta un fico! è che non ci sono abituata.. siam longobardiche noartre, che ce devo fa...
Basìn

Imma: mi sorge una questione: in che senso non vedi la donna cipolla??No perchè io la vedo, però sono una frana quindi può essere che ci sia qualche errore strano per cui voi non la vedete??Se così è mi fate un fischio please?! Thanx

nini ha detto...

Mi fanno troppo ridere le tue donne...adoro leggere i tuoi articoli!

Imma ha detto...

Mi appare la finestr vuota, senza la foto! puoi darsi e' solo un problema mio! pero' el altre donnine le vedo!!! Mannaggia!

Vaniglia ha detto...

NIni, ma grazieeeee! mi fa proprio piacere! è la Littizzetto che è un genio, io diffondo solamente!

Imma, forse ora ho risolto, però sono un po' di fretta e non mi ricordo se avevo messo questa immagine, , che però non è ai livelli della patata, per intendersi! ;-))) Ciaoooo

Imma ha detto...

Grazie adesso la vedo anch'io!!! Bella la ricetta dei brownies!! Ci stavo pensando anch'io!

Vaniglia ha detto...

De nada! Ma Imma se non ci dai tu le ricettine giuste dei brownies che sei in loco???!ATTENDO già!
Baci