sabato, luglio 28, 2007

Sergio Cammariere, "E mi troverai"...


"Le sento passeggiare nel cuore silenziose
come le rose le rime fioriscono in te...
Mi son detto un poeta non scrive soltanto per sé
c'è qualcosa che arriva di notte e poi spinge l'inchiostro
puoi trovare un senso nascosto
una porta che si apre al confine tra sogno e realtà
Ma il futuro è già in viaggio incurante del nostro rumore
orizzonti crollati negli occhi di chi guarderà
quella luna su quel mare lontano
dove i sogni ora attendono chi liberarli potrà.
E mi troverai, se vorrai sai dove cercarmi
e mi troverai nell'azzurro al tramonto sui campi
e mi troverai dentro di te...
E ho messo le parole ad asciugare al sole
come se il vento potesse portarle da te,
ora che
comincia a farmi male la nostalgia che ho
per quello che ora rivivere non è possibile
e non dirmi poi che sarebbe lo stesso
c’è qualcosa di te che oramai è già parte di me...
E mi troverai,
se vorrai sai dove cercarmi
finché un giorno poi capirai che le cose che cerchi
le hai lasciate qua dentro di me...
Le sento passeggiare nel cuore silenziose
come le rose le rime fioriscono in te,
ora che
ho messo le parole ad asciugare al sole
come se il vento potesse portarle
da te..."

Sergio Cammariere, in "Il Pane, Il Vino E La Visione" (2006)

Allora, il caldo mi incentiva parecchio la schizofrenia... passo da momenti in cui sono amorfa, ma pure un po' frollata, a momenti di coccolìte e dolciume congenito, e i momenti del primo tipo si focalizzano su Littizzettiti e consimili vari, o in chiacchiere in msn con un neoamico troppo ridicolo a scambiarci link su youtube a suon di risate comiche .. ;-D, i momenti dolciosi invece si concentrano nella mia vena letteraria da strapazzo, libri, poesie, arte, musica, soprattutto musica sempre e comunque... E allora tergiversiamo un po' insieme con questo testo di Cammariere, che secondo me è un poeta fatto e finito, questa canzone dalla prima volta che l'ho sentita, ormai quasi un annetto fa mi sa, mi ha veramente conquistata con delle parole talmente belle, delle immagini davvero suggestive, tra le più semplici nella loro bellezza e dolcezza, sussurrate lentamente che mi viene il pelo canino come lo chiama la Fra (la pelle d'oca) e il lacrimino da insitamente sentimentalona quale alla fin fine sono e parte il viaggio mentale e chi lo ferma più...
Mi dispiace solo che radioblog non ha una versione di questa canzone, come al solito, e su youtube ce n'è solo una versione live che non rende per niente, perchè in uno studio televisivo è ben difficile ricreare l'atmosfera giusta per una canzone da piano e orchestra, ma ascoltare la versione registrata in
studio con le cuffie al volume giusto e la luna quasi piena dalla finestra di queste sere, è molto suggestivo e fa bene all'anima... e qui poi non si parla di cibo poi?! C'è il cibo della panza e il cibo dell'anima... Quindi va a finire che non siam neanche più di tanto off topic!

^-^

10 commenti:

nini ha detto...

che piacere leggere i tuoi post!!
Ho messo una ricettina su dolci profumi...che dovrebbe piacerti!
Buona domenica!
bacioni

Gaia ha detto...

è vero è davvero bellissima questa canzone così come anche moltissime altre dello stesso autore, anche a me piace tanto ( ma dai?! l'avresti detto?!) e spesso mi ritrovo a leggere i testi più che ascoltare le canzoni perchè come dici tu sono pesie!
Come stai piadinozza? io mi sono ustionata al sole di marina di massa e oggi vado a trovare la mia bestia...ti mando una mail prima della partenza per i saluti ufficiali!

fabdo ha detto...

Ma chère et tendre (per dirla alla Henri Salvador),
e qui mica siamo brassiche oleracee var. gemmifera che credono che il soul food sia un google ads!
Dai su! :D Come si dice: "la cioccovaniglia non è acqua!"


chocokusjes,
DoDo
-->is back!

Vaniglia ha detto...

Nini..cara!Grazie! Appena ho un attimo passo da te.. sempre se non staccano internet prima ;-(( che ci sono dei lavori in atto!
Baciiiii

Ietti mia Ietti donnina dalla vitazza parallela, che soddisfazioni sapere che c'è qualche altra devastata che vede le canzoni come poesie con "l'aggravante" della musica! Altra cosa in comune cara!
La tua amichetta piadinozza sta bene, altrettanto ustionata... sempre ad una marina, ma non di massa ma di grosseto, dove ieri ho rivisto il mare per più di un quarto d'ora dopo credo minimo 4anni, sempre per la serie vite parallele, spero di avere internet per risponderti..ma se no ti scrivo un messaggino!Un monte di baci!

DoDo... ma lo sai che ho riso un quarto d'ora quando ho letto..(e capito!) il tuo commento??! Ma quante ne sai..!
MA 'NFAAAAAAAAATTI, sai che la vediamo in modo molto simile a riguardo...
^-^
Ma appena riesco, internet permettendo, passo anche da te, che ci son passata solo di volata.. e già m'hai fatto rosicà eh!
Baci baci sommamente baci ai miei olandesi volanti preferiti

Excalibur ha detto...

Che bella canzone Vaniglia!Non la conoscevo..davvero intensa!

Dolcetto ha detto...

Anch'io in questo periodo passo dalla risata partita per niente al bisogno assoluto di coccole... dici che è il caldo?
Comunque è molto bella questa canzone/poesia, non conscevo cammariere... vedo se riesco a recuperarmela in qualche modo perchè ora mi è proprio venuta voglia di ascoltarla... con la musica di solito i testi fanno tutto un altro effetto...
Ciao belè, buona serata

Vaniglia ha detto...

Excalibur cara, ebbene sì... intensissima, densa di emozioni! Cammariere come autore mi piace moltissimissimo.. ^-^

Stefy, SPERO SIA IL CALDO! Se no è ufficiale che siam del tutto frollate...
;-P
Ciao belè, domani faccio una volata anche da te a vedere che combini ;-D

flo ha detto...

buongiorno vaniglietta!!!
purtroppo riesco a passare pochissimo ultimamente pero' oggi ci tenevo a lasciarti un abbraccione!!!

ps: c'è qualcosa di 'nuovo' sul ns blog! ;) baciiii

Alex e Mari ha detto...

ciao bella, ma che bella questa canzone di Cammariere devo provare a recuperare il cd... o magari me ne fai una copia e me la mandi in NZ... che dici? Ti sembra un'assurdità? Mi riscalderebbe un po' questo inverno tropicale... pensaci dai... fammi sapere... via mail!
un abbraccio
MARI

Vaniglia ha detto...

Flo, son già passata l'altro giorno da te..e inutile dirlo che ho saltellato per un quarto d'ora!! Il primo agosto + già la seconda volta che mi fa un regalo del genere.. 3 anni fa mi era stato annunciato che sarebbe nata la mia cuginina quel giorno! Quindi promette anche bene! ^-^
Bacioooooooooone abbraccionissimo

Mari cara, ora ti scrivo subito, oh mamma mi fa un certo effetto pensare che lì sia inverno..e qui son tutti al mare a mostrar le chiappe chiare!;-P
Baciiiiiiiii, ora mail