domenica, febbraio 18, 2007

La Torta Angelica per festeggiare...





Ooooooooooh, oggi bisogna proprio festeggiare:
la nascita di un bel bimbino,
la fine della sessione invernale degli esami,
la laurea di Vio,
il fatto che finalmente potrò ridormire le mie sacrosantissime 8 ore!
Questa è frutto dell'inventiva del momento e dell'ammirazione per la creazione del blogger Grasso che cola che ha rivisitato la ricetta delle Sorelle Simili, che viaggicchiando un po' sulla rete mi pare di capire siano un po' universalmente ritenute delle "genie" culinarie... e dalla voglia di provarla a fare che mi ha colto immediatamente.
Si è dimostrata moooolto più facile di quanto mi aspettassi. La mia versione è ulteriormente rivisitata rispetto a quella di Grasso che cola, che già l'aveva rivista mettendo al posto di dell'uvetta e delle scorzette delle gocce di cioccolato: io non mi sono accontentata delle gocce di cioccolato, ma c'ho dovuto GIUSTAMENTE aggiungere qualcosina, ovvero mandorle e nocciole tritate... perchè insomma quando ce vò ce vò! (E poi c'è sempre la scusa dello stress da esami, che andrà pure gratificato nonchè affogato in qualche modo,no...).
Come al solito sto forno nuovo ventilato asciuga e secca anche mia nonna se non ci stai attenta... e quindi nonostante il pentolino d'acqua per creare l'ambiente umido, c'aggia fà, si è un pochino seccata! Il sapore a detta delle coinqui era un incrocio tra pandoro e panettone... mah! A me ricorda più l'impasto delle torta delle rose della mia nonna, che però mi spiace ma rimane impareggiabile e nettamente superiore...verài!

6 commenti:

Gaia ha detto...

ma ciao...
ma che splendore questa treccia, ha un che di goloso sai!!!!
dimmi che ci hai messo le gocce di cioccolato...dai su nn puoi nn averle messe!!!!

Vaniglia ha detto...

Ciao Gaia!Ma grazie...direi che ha più che un che di goloso, c'ha proprio ma proprio tutto! Certo che ci ho messo il cioccolato (dove ci sono io c'è praticamente sempre il cioccolato...uuuups!), non le gocce ma normale cioccolato fondente tagliuzzato per benino, come anche le nocciole e le mandorle..non ci si fa mancare proprio niente!...

Grassoz ha detto...

Ciao Vaniglia,

complimenti per l'angelica :-)

Se sei appassionata di queste cose ti consiglio di prenderti il libro delle sorelle Simili da cui e' tratta la ricetta: Pane e roba dolce. Trovo che sia molto interessante.

Perche' non posti anche la ricetta della torta delle rose? Ne ho provato una versione qualche giorno fa ma sento che puo' migliorare.

Cia'

Vaniglia ha detto...

Ma grazie! Il commento dal "maestro" in questione mi fa molto, moltissimo piacere! Prima o poi posterò sicuramente anche la torta delle rose, essendo mantovana la faccio spesso e volentieri... e dall'anno scorso ho cominciato a provare versioni salate improvvisate che sono state molto apprezzate e riproposte dalle coinqui! Vedrò di aggiornare alla prima occasione!

Daniele ha detto...

Molto bella questa super tortona... brava... da oggi se vuoi è nato anche il wiki food, che trovi alla pagina cucinare.wikispaces.com
Ciao da Daniele

Vaniglia ha detto...

Grazie Daniele, mi fa moltissimo piacere la tua visita!
Sono già passata da wikispaces cucinare e mi sono registrata al volo al suo primo giorno di "vita"..
Un basìn