martedì, marzo 02, 2010

Attacchi di Amélie-ite: una catalaneggiante crème brûlée..


Qualche bella giornatina di sole, forsecheforse: i neuroni si scaldano e lentissimamente ritornano a un vago sentore di attività creativa! :)

Urge quindi auto-coccola, e siccome ci si sente (maiestatis) molto Amélie: testiamo una delle mille quisquiglie accumulate nell'inverno in tema creatività gastronomica va..
Il cannello per caramellizzare!
Che il mese scorso quando ho provato a sfoggiarlo per un pranzo last-minute non c'è stato verso.. grande tarlo: son impedita io e tu, subdolo, hai intenzione di non funzionare??!
Col dubbio lì, mi ero buttata sull'opzione passiamolo sotto il grill del forno, il che va bene eh, aveva abbastanza funzionato, ma avevo ancora il dubbio insito.
Ben, ho fugato ogni dubbio: tu, cannello, vai. Io, invece, sono solo parzialmente stordita (eh 'nzomma.. d'altronde se lasci la levetta su block......vatte a fidà.. ^.^).

Bando alle ciance:
non avevo panna fresca in casa, allora ho optato per la ricetta che avevo testato, appunto, l'altra volta (quella del grill in ultima istanza!), apportando qualche modifica suggerita dall'assaggio mio e dei commensali: più che una crème brûlée è una crema catalana.. ma insomma fate vobis, fatto sta: a me è garbata assai!
Facilerrima, velocerrrrrrrima: signò, so' soddisfazioni.

Ricetta presa qui su Giallo Zafferano, ricetta di Erborina, della quale da sempre idolatro foto e ricette (colpo sicuro, insomma!), le dosi che ho utilizzato e tra parentesi l'originale:
Io ho dimezzato la dose
(sufficiente per 4 piccole cocottes):
20 gr farina
250 ml latte
2 tuorli
1 cucchiaino di essenza naturale di vaniglia
(nell'originale una bacca di vaniglia)
40 gr di zucchero (originale: 62,5 gr, ma già con questa dose a mio parere è piuttosto dolce)

Per cospargere:
1 cucchiaino abbondante di zucchero per ciascuna cocotte
(nel mio caso Demerara)

Procedimento:
Montare con una frusta zucchero e tuorli, finchè spumosi. Aggiungere la farina setacciata e aggiungere ai tuorli montati, mescolando bene.
Aggiungere l'estratto di vaniglia (o i semini, nel caso utilizziate la bacca di vaniglia) al latte.
Qui la ricetta prevede di far bollire il latte, lasciare raffreddare.
Nel mio caso ho fatto così la prima volta (avevo utilizzato una bacca), mentre questa volta ho aggiunto direttamente l'essenza di vaniglia al latte e saltato la bollitura.
Aggiungere ora a filo sul composto di tuorli, zucchero e farina precedente e portare su fiamma dolce.
Mescolare continuamente finchè si addenserà.
Trasderire la crema in cocottine, bicchierini o quello che più vi piace e, se prevedete di non mangiarla subito, coprite con pellicola trasparente, che deve toccare la crema , (per evitare che si formi la crosticina in superficie).
Riporre in frigo fino al momento di servire:
cospargete di zucchero la superficie di ogni cocottina.
A questo punto armatevi di cannello per caramellare, o, in caso vi mancasse, passate le cremine sotto il grill del vostro forno: e giù!
La crosticina goduriosamente croccantina da rompere (che beltà!) in perfetto stile Amélie è fatta..
E buona merenda!!!!!!

11 commenti:

terry ha detto...

Anche io vorrei comprarlo sto cannello... sperando di non bruciar mezza cucina:)
delisiosa questa cremina...slurp.... rompo il caramello e ci affondo il cucchiaino....mi sento moooolto Ameliè!:)
baci

Sugar Mais ha detto...

io ancora mi sto chiedendo quali siano i neuroni danneggiati, i miei o i tuoi: what's CANNELLO ???

mancandomi qualche connessione non ho capito pressochè nulla, ma ripeto, sono i miei neuroni quelli danneggiati, si si, proprio i miei ... o no ?? :-P

Sugar Mais ha detto...

che il "cannello" ist la fiammella ??
e che, nel caso, chiamarla FIAMMELLA no è ??

uff mi ci vuole il traduttore ...

Forchettina Irriverente ha detto...

Anche io faccio la piccola Amelie ogni tanto .. e rompo quella croccante crosticina ... e con il cannello non c'è confronto !! Anche se pure io ho dovuto prendere confidenza ... all'inizio più che gratinature mi ero specializzata in strinature .. e ancora ho paura di provocare un incendio in casa .. ma tengo sempre il numero dei pompieri vicino !!! Però ammelltiamolo .. usare il cannello ci fa sentire molto abili (quando decide di funzionare ...) !!! Baciotti Manu

banShee ha detto...

Ciao :)

Mi chiamo Elena e sul mio blog di cucina sto raccogliendo delle ricette, insieme agli altri food blogger, per creare una raccolta. :)

Si tratta di ricette "a colori" che verrebbero poi raccolte (citando ovviamente le fonti) in un ebook scaricabile da tutti gli amanti della buona cucina.

Se ti può interessare, questo è il link dove ci sono tutti i dettagli. :)

Raccolta ricette di cucina


Spero di averti incuriosita. :P

Ti auguro buona giornata,

elena.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Vedo che la giornata di sole ha dato buoni frutti :-))
Un bacio, cara Amèlie :-)
A.

graziella ha detto...

Passa il cucchiaino che ci penso io a far la festa a queste cosine deliziose!!!
Il cannello mi manca, farò una spesa comulativa con la comare Terry!

VanigliAli ha detto...

Gra, dopo sul cannello nella risposta alla Terry vi spiego dove reperirlo a prezzi molto umani (rispetto alla media!) :))
Ne vale la pena, minimo sforzo, risultato notevole!!

Alex, eh infatti! Il sole ci risveglia q.b. ^.^ ..ma qui nun se sta a capì..un giorno primavera inoltrata.. uno di pura tundra....baaaaaah!

Ele, ma va che ti conosco sa :))
Anche se mi sa che chiacchieravamo più spesso nella mia precedente veste da foodblogger più o meno frequente!! Alla raccolta ci penso.. vediamo se mi viene qualche ideuzza..
Grasssie dell'invito!

Manu, è verissimo! QUANDO funziona, uno si sente una star ;-DDD o meglio, una specie di elettricista piromane :)))
Sì anch'io era la prima volta che lo usavo.. vediamo se miglioro con il tempo la tecnica dell'incendio pilotato su superfici golose, possibilmente senza danni su persone e/o cose.. ^.^

Luca no, if I say cannello I do mean cannello and not fiammella. If you prefer, you can call it whatever you like, tipo fiamma ossidrica for devastatos de goloserias, for instance :)
Riciao!

Terry, il cannello l'ho reperito alla lidl per prezzi molto umani rispetto ai canoni! Mi sono iscritta un annetto fa alla newsletter solo per beccare le offerte (spesso notevoli!) sulle cianfrusaglie cibofile ^-^: consiglio vivamente!! In un attimo si caramella qualsiasi roba :)
baciiiiiii

Sugar Mais ha detto...

Auguri vecchia ... ;-))

iana ha detto...

quanto lo vorrei anch'io questo aggeggio, adoro la creme brulè! prima o poi lo farò quest'acquisto... qui fa un freddo assatanato, altro che neuroni in ripresa!

VanigliAli ha detto...

Sugy, thanxxxxx in ritardo!

Iana,sìsì anche qui, era tutta una bufala.. un pochino di sole e poi tutt'oggi neve della grossa!!!! Altrochè bianco Natale.. bianca Pasqua tra un po'......baaaaah!
Fallo l'acquisto, ne vale la pena!
(se spendi poco trovando l'offerta come nel mio caso..altrimenti meglio aspettare l'occasione giusta e nel frattempo andare di grill!), un abbraccio!